Tirocini formativi

Regolamento per tirocinio/tesi

 

La prova finale consiste nello svolgimento della tesi di laurea per un totale di 24 CFU, pari a 600 ore di attività che devono essere distribuite indicativamente in un arco di tempo di 6-8 mesi. La prova finale è combinata con il tirocinio di 3 CFU che ha come obiettivo l'acquisizione delle abilità di comunicazione e il miglioramento della capacità di apprendimento e aggiornamento. Il tirocinio consta nella preparazione di tre seminari: all'inizio dell'attività (presentazione del progetto di tesi), a metà (seminario di avanzamento su disegno sperimentale e metodi, in inglese) e alla fine (seminario conclusivo di presentazione del lavoro di tesi nel suo complesso). Tutti i seminari sono valutati e concorrono alla formazione del giudizio finale di laurea. Il superamento del seminario finale è pregiudiziale ai fini dell'ammissione all'esame di laurea. Nell’ambito delle attività di tirocinio, il corso di studi offre anche un corso di Information Literacy (1 CFU) al primo anno; tale corso è  tenuto dal Servizio Biblioteche ed è finalizzato all’uso delle banche dati bibliografiche.

Tirocinio e prova finale sono mirati all’acquisizione di conoscenze per la progettazione ed esecuzione di uno studio sperimentale originale, sotto la guida di uno o più docenti del corso, da svolgersi presso un laboratorio universitario o di ente esterno pubblico o privato, italiano o straniero, convenzionato con l'Università.

La attività di tirocinio/prova finale richiede la attivazione di un Progetto Formativo. Lo studente deve procedere alla attivazione del progetto mediante la procedura online di Esse3. Anche gli altri interlocutori (UNIVERSITÀ, AZIENDA ESTERNA) gestiscono esclusivamente online la parte di propria competenza relativa alla sottoscrizione dei Progetti formativi e alla gestione dei riconoscimenti dei periodi di stage effettuati dallo studente come indicato al sito. Informazioni complete su attivazione dei tirocini sono reperibili qui.

 

PROCEDURA PER GLI STUDENTI

 

Lo studente, almeno 15 giorni prima rispetto alla data di inizio del tirocinio/tesi, dovrà inviare via mail ai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI (o REFERENTI AZIENDALI)  per la LM STAR (prof. Pierluigi Viaroli, e.mail: pierluigi.viaroli@unipr.it, tel. 0521 905683 e prof. Giampaolo Rossetti, e.mail: giampaolo.rossetti@unipr.it, tel. 0521 905977) il MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO compilato in tutte le sue parti e firmato dal relatore.

 

Nel caso di offerte, sia aperte che concordate, da parti soggetti ospitanti esterni (Aziende, Ospedali, Enti, altre Università) lo studente, prima di dichiarare online la propria disponibilità ad accettare l’offerta di opportunità, deve richiedere al TUTOR ACCADEMICO (un docente del corso di laurea assegnato dai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI) di valutare l’adeguatezza del PROGETTO FORMATIVO proposto dal soggetto ospitante e, se sussistono le condizioni, di procedere con l’accettazione. Al termine del tirocinio, lo stesso TUTOR ACCADEMICO dovrà valutare l’idoneità delle attività svolte. I TUTOR ACCADEMICI del CdS STAR sono il prof. Pierluigi Viaroli, la prof.ssa Anna Maria Sanangelantoni e il prof. Giampaolo Rossetti.

 

L’attivazione del Progetto Formativo avviene secondo le modalità riportate di seguito.

 

TIROCINIO PRESSO STRUTTURA DELL’ATENEO (STI - stage interno) concordato con un docente.

Nel MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO dovrà essere indicato il nome TUTOR AZIENDALE (o TUTOR INTERNO), cioè del docente dell’Università di Parma relatore di tesi.

 

I REFERENTI AZIENDALI provvedo a compilare il Progetto Formativo in Esse3, sulla base delle informazioni contenute nel MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO .

 

In Esse3, su indicazione dei DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI, lo studente dovrà poi scegliere il TUTOR ACCADEMICO del corso di studio ed accettare il Progetto Formativo.

 

Con la successiva approvazione del TUTOR ACCADEMICO e il visto finale della UOS ORIENTAMENTO, PLACEMENT E TIROCINI il procedimento di inizio attività è concluso.

 

- TIROCINIO PRESSO ENTE ESTERNO (STA - stage in azienda ) concordato con l’ente esterno.

Anche in questo caso lo studente/studentessa deve inviare il MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO ai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI. Nel modulo dovrà essere indicato il nome del TUTOR AZIENDALE (cioè il relatore esterno) e quello del relatore interno (docente dell’Università di Parma).

 

Questa modalità prevede che l’ente esterno si sia registrato, abbia richiesto la convenzione, abbia inserito il nome del TUTOR AZIENDALE (cioè il relatore esterno) tramite il link di menu “contatti” della sezione” Area Azienda” e abbia dato avvio a stage con studente noto inserendo la matricola dello studente/studentessa e il Progetto Formativo. A questo punto si genera una domanda di stage visibile allo studente dalla voce di menu “I miei stage”.

 

Lo studente deve scegliere IL TUTOR ACCADEMICO (il docente del corso di studio incaricato di valutare l’adeguatezza del Progetto Formativo, indicato dai  DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI), visionare il Progetto Formativo e accettare il Progetto Formativo.

 

Con la successiva approvazione da parte del tutor accademico e il visto finale della UOS ORIENTAMENTO, PLACEMENT E TIROCINI il procedimento di inizio attività è concluso.

 

N.B.: TUTOR ACCADEMICO e TUTOR AZIENDALE (o TUTOR INTERNO) hanno ruoli diversi e dunque, per uno specifico tirocinio, non possono essere la stessa persona. Il TUTOR ACCADEMICO (un docente del corso di studi indicato dai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI) approva il Progetto Formativo e verifica il raggiungimento degli obiettivi del tirocinio; il TUTOR AZIENDALE o TUTOR INTERNO (docente del corso di studi nel caso di uno stage interno o soggetto individuato presso l’ente ospitante nel caso di uno stage esterno) sovrintende il singolo tirocinio.

 

 

- TIROCINIO IN MOBILITÀ INTERNAZIONALE (STE - stage all’estero).  Per tirocini in Erasmus contattare e seguire le indicazioni dell’Ufficio Erasmus e dei Responsabili Erasmus del Dipartimento. Per gli altri tirocini internazionali contattare e seguire le indicazioni dell’ufficio tirocini. Per ulteriori informazioni rivolgersi al prof. Marco Bartoli (e.mail: marco.bartoli@unipr.it, tel. 0521 905048).

 

 

- CANDIDATURA AD UN’OPPORTUNITA APERTA. Lo studente/studentessa può consultare su ESSE3 le opportunità offerte da enti/aziende e può candidarsi (se non ha già sostenuto la attività didattica di tirocinio). Lo studente/studentessa deve inviare il MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO ai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI. Nel caso che l’ente ospitante accetti la sua candidatura lo studente deve:

 

a) nel caso di offerta da parte di un docente della Università di Parma

scegliere il TUTOR ACCADEMICO (uno dei docenti del CdS individuato dai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI), visionare il Progetto Formativo e accettare il Progetto Formativo.

Con la successiva approvazione da parte del tutor accademico e il visto finale della UOS ORIENTAMENTO, PLACEMENT E TIROCINI il procedimento di inizio attività è concluso.

 

b) nel caso di offerta da parte di ente esterno

scegliere il TUTOR ACCADEMICO (uno dei docenti del CdS individuato dai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI), visionare il Progetto Formativo e accettare il Progetto Formativo.

Con la successiva approvazione da parte del tutor accademico e il visto finale della UOS ORIENTAMENTO, PLACEMENT E TIROCINI il procedimento di inizio attività è concluso.

 

 

 

PROCEDURA PER I DOCENTI

 

I docenti del CdS possono:

 

1) Concordare con uno studente/studentessa il tirocinio/tesi di cui lo studente manderà informazioni ai due RESPONSABILI DEL TIROCINIO del corso di laurea (prof. Pierluigi Viaroli e prof. Giampaolo Rossetti) mediante compilazione del MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO; i RESPONSABILI DEL TIROCINIO provvederanno quindi a caricare il Progetto Formativo  su Esse3 e ad indicare allo studente/studentessa il REFERENTE AZIENDALE che dovrà approvare il Progetto Formativo.

2) Offrire un’opportunità aperta dandone comunicazione ai RESPONSABILI DEL TIROCINIO del corso di laurea (prof. Pierluigi Viaroli e prof. Giampaolo Rossetti), che provvederanno a caricare il Progetto Formativo su Esse3 e ad indicare allo studente/studentessa il REFERENTE AZIENDALE che dovrà approvare il Progetto Formativo.